Cosa vedere


TRA LE ACQUE

...dove confluiscono anche i pensieri, per proseguire in una direzione tutta nuova e ancor più forte...


Il nome di Medvode (letteralmente “tra le acque”) fu dato alla città quando iniziò a svilupparsi proprio sulla confluenza dei fiumi Sava e Sora, ancora oggi il nucleo cittadino. L’acqua rappresenta un’importante fattore per lo sviluppo e per la vita quotidiana per tutta la comunità. Ed è grazie alla diga sul fiume Sava che si è formato il lago di Zbilje, che è tra le più popolari mete turistiche del comune. In mezzo al campo di Spodnje Pirniče si trova la sorgente calda chiamata Straža, dove le lavandaie di un tempo usavano lavare i panni, oggi invece rappresenta il punto perfetto in cui i visitatori possono fare una nuotata. L’acqua è un importante fonte di vita anche a Hraše, la palude che ospita una ricca e variegata fauna.

TRA I MONTI

...riparati tra le chiome degli alberi, all’aria pura, vicini alle acque cristalline del Parco ambientale delle Dolomiti di Polhov Gradec...


La città di Medvode è collocata nel cuore di due note catene montuose. Da una parte si erge Grmada, la sorella maggiore del più famoso monte Šmarna gora, dall’altra invece si snoda la catena montuosa delle Dolomiti di Polhov Gradec, le sommità della quale è conosciute anche con il nome di Polhograjci. Grazie alle loro caratteristiche vedute mozzafiato, la ricca flora e i vari animali da ammirare lungo i sentieri, le numerose vette, come la Jeterbenk, il grazioso Sveti Jakob, i monti boscosi Tošč e Hom, gli abitati Osolnik e Govejek e la rocciosa Grmada, rappresentano punti di partenza ideali per gli amanti dell’escursionismo – nel mese di maggio, se aguzzate la vista sui sentieri, potrete trovare anche gli splendidi e misteriosi fiori protetti “dafne blagayana”.

TRA LA GENTE...

...che riceve i visitatori a braccia aperte e sa rispettare e tramandare i tesori delle tradizioni locali...


“Oh Triglav, mia terra natia, come sei incantevole...” sono parole cantate dal prete, compositore, scrittore e alpinista Jakob Aljaž, nato il 6 giugno 1845 a Zavrh pod Šmarno goro presso Medvode. Durante il suo servizio a Dovje, acquistò per cinque gulden austriaci il rifugio alpino di Kredarica e la vetta del monte Triglav, dove fece costruire un piccolo e modesto rifugio, chiamato la Torre di Aljaž, oggi uno dei simboli più importanti del popolo sloveno. Invece il 27 marzo 1911, a Spodnje Pirniče, nacque l’eroe nazionale e partigiano Franc Rozman, detto Stane, che istituì il Battaglione composto da truppe partigiane della Stiria, con il quale partecipò all’attacco di Šoštanj e a più battaglie nell’inverno tra l’anno 1941 e 1942. Ebbe numerosi titoli, prima fu al capo del secondo gruppo di distaccamenti – oltre a essere capo della IV zona di operazione della Stiria, per poi diventare comandante della Sede dell’Esercito Popolare di Liberazione Nazionale e dei Distaccamenti partigiani della Slovenia. A Sora, paese vicino a Medvode, c’era il prete e scrittore Fran Saleški Finžgar, autore di uno dei romanzi storici più importanti della letteratura slovena, intitolato Pod svobodnim soncem (“Sotto il sole libero”) e del testo drammatico Veriga (“Catena”), per il quale prese ispirazione dal vicino paese di Senica, dove ogni qualche anno preparano la rappresentazione teatrale del testo.

TRA LE LEGGENDE

...n cui i fasti del passato convivono insieme alle sensazioni contemporanee, e dove lo spirito dei tempi remoti lascia il segno...


Forse conoscete i cavalieri Hertenberg (detti anche Jeterbenk), che una volta prendevano ai ricchi per dare ai poveri? Avete già sentito la leggenda del castellano di Smlednik, che perdendo una partita a carte contro il diavolo dovette rinunciare alle proprie ricchezze, alla figlia e che alla fine morì soffocato? E la storia del barbone mangiato dal vitello? Ecco perché le Pirniče do chiamate anche “dal vitello”.

TRA LE PRELIBATEZZE

...preparate seguendo le ricette delle nostre nonne, squisite e sontuose, tra gli indimenticabili sapori e un pizzico di cucina contemporanea...


Si può dire con certezza che Medvode è la città ideale per i buongustai. Medvode vanta tutto ciò che serve per offrirvi un’esperienza culinaria all’ultimo grido: acqua, foreste, prati e pascoli, campi e frutteti, fattorie, svariate trattorie di ottima qualità, tre agriturismi... La città dista poco da Lubiana, ed è tra i siti d’interesse più visitati durante gite, viaggi ed escursioni. Ci sono tre taverne che si sono aggiudicate il titolo di “Gostilna Slovenija” (Trattoria della Slovenia): la taverna Belšak a Golo Brdo, la taverna Dobnikar a Topol e la taverna Mihovec a Zgornje Pirniče.

TRA GLI EVENTI

...durante i quali le ore passano velocemente, dove il buonumore si moltiplica e le fiabe diventano realtà...


Seppure sia una città giovane, Medvode vanta innumerevoli eventi e manifestazioni che da anni attraggono visitatori sia da luoghi vicini sia da paesi più lontani. In queste stagioni il centro sportivo di Medvode offre tanti momenti d’intrattenimento, diventando il luogo ideale dove ospitare eventi di grande rilievo, come il concerto del coro Perpetuum Jazzile, la manifestazione intitolata “Lo sloveno dell’anno”, i campionati nazionali di danza, il torneo internazionale di badminton, le feste di Capodanno, i tradizionali carnevali... e le associazioni culturali, turistiche e sportive nell’ambito locale, con le proprie manifestazioni, danno un ulteriore contributo alla comunità, rendendo impossibile l’accesso alla noia tra i due fiumi.

DURANTE IL TEMPO LIBERO

...passato a rilassarvi accanto al mormorio del fiume e del ruscello, oppure riposandovi abbracciati dalla natura...


Desiderate fare quattro passi, giocare, fare una gita in barca? Oggi le piacevoli scelte su come trascorrere il proprio tempo libero sono poche come il nostro tempo libero. L’imponente e antico castello di Smlednik, con il suo panorama mozzafiato, rappresenta la meta ideale per gli amanti dell’escursionismo. Trascorrete una giornata attiva con una partita a golf nei vicini campi Diners, godetevi il meritato riposo al Campeggio Smlednik a Dragočajna, oppure imbarcatevi per un viaggio nel cuore della natura incontaminata del Lago di Zbilje: rimarrà nei vostri ricordi per molto tempo con i suoi numerosi cigni, che vi accompagneranno lungo la gita.

TRA GLI AMICI

...quando il tempo si ferma e le distanze si accorciano, i confini svaniscono e la loro compagnia diventa inestimabile...


Nel 2015, il Comune di Medvode ha firmato il primo atto di fratellanza con la città francese di Crest, e ha iniziato la sua collaborazione internazionale con la città italiana di Ponte San Nicolò, oltre che con quella tedesca di Nidda e quella serba di Zaječar. Le città non condividono solo il progetto europeo comune e i diversi scambi nell’ambito culturale e turistico, ma si fanno visita a vicenda, instaurando un rapporto d’amicizia sincero...